Frame chiuso: caratteristiche, esempi

Il concetto di “frame chiuso” si riferisce a una struttura narrativa in cui il racconto ha un inizio, uno svolgimento e una conclusione, con un preciso punto di vista narrativo e un finale definitivo. In altre parole, il frame chiuso è una sorta di “contenitore” in cui si svolge l’azione narrativa, con un’attenzione particolare alla coerenza e alla completezza dell’intera storia. Tra gli esempi più noti di frame chiuso si possono citare romanzi come “Il Gattopardo” di Giuseppe Tomasi di Lampedusa o “Cent’anni di solitudine” di Gabriel Garcia Marquez, ma il concetto si applica anche a film, serie televisive o opere teatrali. L’utilizzo del frame chiuso è una scelta stilistica molto diffusa nell’ambito della narrazione, poiché permette di creare un’esperienza narrativa completa e soddisfacente per il lettore o lo spettatore.

Frame: Definizione e Utilizzo – Guida SEO

Quando si parla di Frame in ambito informatico, ci si riferisce ad una tecnologia che permette di suddividere una pagina web in più parti, ognuna delle quali può contenere un documento HTML distinto. In questo modo, la pagina principale può essere composta da varie sezioni, ciascuna delle quali può essere aggiornata in modo indipendente.

Il Frame chiuso, invece, è una soluzione tecnica che prevede l’utilizzo di una pagina web come contenitore, all’interno del quale viene inserito un’altra pagina. In questo caso, la pagina ospite non può essere modificata dall’utente, ma può essere comunque visualizzata all’interno di un contesto diverso da quello originale.

Il Frame chiuso è stato ampiamente utilizzato in passato, ma oggi è considerato una tecnologia obsoleta e poco utilizzata. Tuttavia, in alcuni casi può ancora essere utile, ad esempio per inserire un campo di ricerca all’interno di una pagina web, o per offrire informazioni aggiuntive ad una pagina principale.

Caratteristiche del Frame chiuso

Il Frame chiuso prevede l’utilizzo di due pagine web. La prima, detta “pagina ospite”, è quella che viene visualizzata dall’utente. La seconda, detta “pagina inserita”, è quella che viene caricata all’interno del Frame. La pagina inserita non può essere modificata dall’utente, ma può essere visualizzata all’interno del Frame con le dimensioni e la posizione impostate dal programmatore.

Il Frame chiuso è stato molto utilizzato in passato perché permetteva di visualizzare contenuti provenienti da fonti diverse all’interno di una stessa pagina web. Tuttavia, questa tecnologia ha anche presentato alcuni problemi di usabilità, in quanto rendeva difficile la navigazione dell’utente all’interno della pagina principale.

Correlato:  Realismo

Esempi di Frame chiuso

Un esempio di utilizzo del Frame chiuso può essere quello di inserire un campo di ricerca all’interno di una pagina web. In questo caso, la pagina inserita sarebbe quella della funzione di ricerca, mentre la pagina ospite sarebbe quella principale del sito.

Un altro esempio potrebbe essere quello di inserire un’immagine o un video all’interno di una pagina web. In questo caso, la pagina inserita sarebbe quella che contiene l’elemento multimediale, mentre la pagina ospite sarebbe quella principale del sito.

Utilizzare il formato HTML

Per creare un Frame chiuso, è necessario utilizzare il formato HTML. In particolare, si utilizza l’elemento “iframe”, che permette di inserire una pagina web all’interno di un’altra pagina. L’attributo “src” indica l’indirizzo della pagina da inserire, mentre gli attributi “width” e “height” indicano le dimensioni del Frame.

Ad esempio, il codice HTML per creare un Frame chiuso che visualizza la pagina “ricerca.html” all’interno della pagina principale “index.html” sarebbe:

<iframe src=”ricerca.html” width=”500″ height=”300″></iframe>

È importante notare che il Frame chiuso può causare problemi di accessibilità per gli utenti che utilizzano dispositivi di assistenza, come i lettori per non vedenti. Per questo motivo, se si decide di utilizzare questa tecnologia, è importante assicurarsi che il contenuto del Frame sia accessibile anche senza l’ausilio del Frame stesso.

Conseguenze del framing: come influisce sulla percezione del messaggio

Il framing è un processo di comunicazione che consiste nel selezionare, interpretare e dare significato alle informazioni presentate ai destinatari. In altre parole, il framing è il modo in cui un messaggio viene presentato e strutturato per influenzare la percezione del messaggio da parte del pubblico. Il framing può avere conseguenze significative sulla percezione del messaggio e può influenzare la decisione e il comportamento delle persone.

Frame chiuso: caratteristiche e esempi

Il frame chiuso è un tipo di frame che offre solo una scelta limitata ai destinatari. In altre parole, il frame chiuso presenta solo due opzioni, entrambe delle quali sono controllate dal mittente del messaggio. Il mittente del messaggio lascia intenzionalmente fuori altre opzioni che potrebbero influenzare la decisione dei destinatari. In questo modo, il mittente del messaggio ha il controllo delle scelte dei destinatari.

Un esempio di frame chiuso è la pubblicità politica. In una campagna elettorale, i candidati spesso presentano solo due opzioni ai votanti: votare per loro o votare per il loro avversario. In questo modo, i candidati possono controllare la scelta dei votanti e influenzare il risultato delle elezioni.

Correlato:  Futurismo

Conseguenze del framing: come influisce sulla percezione del messaggio

Il framing può influenzare la percezione del messaggio in molti modi. In primo luogo, il modo in cui un messaggio viene presentato può influenzare la comprensione del messaggio da parte del pubblico. Ad esempio, se un messaggio viene presentato in modo negativo, il pubblico potrebbe percepirlo come una minaccia o un problema. D’altra parte, se un messaggio viene presentato in modo positivo, il pubblico potrebbe percepirlo come un’opportunità o un vantaggio.

In secondo luogo, il framing può influenzare il giudizio del pubblico su un argomento. Ad esempio, se un messaggio viene presentato in modo emotivo, il pubblico potrebbe essere più incline a giudicare l’argomento sulla base delle emozioni piuttosto che della logica. Inoltre, se un messaggio viene presentato in modo professionale e convincente, il pubblico potrebbe essere più incline ad accettare l’argomento come valido.

Ad esempio, se un messaggio viene presentato in modo persuasivo, il pubblico potrebbe essere più incline ad agire in un certo modo o ad adottare una certa posizione. Inoltre, se un messaggio viene presentato in modo che il pubblico si senta coinvolto, il pubblico potrebbe essere più incline ad agire in modo proattivo.

Conclusioni

In definitiva, il framing è un processo di comunicazione che può avere conseguenze significative sulla percezione del messaggio e sul comportamento del pubblico. Il frame chiuso è solo uno dei tanti tipi di frame che possono essere utilizzati per influenzare la decisione dei destinatari. Tuttavia, è importante ricordare che il framing non è sempre negativo e può essere utilizzato in modo positivo per promuovere idee e comportamenti positivi.

Frame in psicologia: definizione e utilizzo

Frame in psicologia: definizione e utilizzo

Il termine “frame” in psicologia si riferisce alla struttura o al quadro di riferimento che viene utilizzato per interpretare e dare significato a una situazione o a un evento. In altre parole, un frame è un insieme di presupposti, valutazioni e aspettative che influenzano la percezione e la comprensione di ciò che accade intorno a noi.

Il concetto di frame è stato introdotto per la prima volta dal sociologo Erving Goffman nel 1974, che lo ha descritto come una “cornice” o un “contesto” che viene utilizzato per interpretare una situazione sociale. Goffman ha sviluppato il concetto di frame per spiegare come le persone interpretano e danno significato alle interazioni sociali, e come queste interpretazioni possono variare in base al contesto e alla situazione.

In psicologia, il concetto di frame viene utilizzato per spiegare come le persone interpretano e danno significato alle situazioni e agli eventi nella loro vita. I frame possono essere influenzati da molteplici fattori, tra cui l’esperienza passata, la cultura, le norme sociali e le aspettative personali.

Correlato:  Rappresentanti del surrealismo

Frame chiuso: caratteristiche e esempi

Un frame chiuso è un tipo di frame in cui le persone interpretano una situazione o un evento in modo rigido e limitato, basandosi su un insieme di presupposti o aspettative predefinite. In altre parole, un frame chiuso è caratterizzato da una mancanza di flessibilità e di apertura alla possibilità di nuove interpretazioni o di nuove informazioni.

Ad esempio, un individuo con un frame chiuso potrebbe interpretare un commento o una critica come un attacco personale, senza considerare altre possibili spiegazioni. In questo caso, la persona ha un frame chiuso perché sta interpretando la situazione in modo limitato e rigido, senza essere aperta alla possibilità di altre interpretazioni.

Un altro esempio di frame chiuso potrebbe essere una persona che ha un pregiudizio contro una determinata etnia o gruppo sociale. In questo caso, la persona ha un frame chiuso perché sta interpretando la situazione in modo limitato e rigido, basandosi su un insieme di presupposti predefiniti.

Il frame chiuso è un tipo di frame che è caratterizzato da una mancanza di flessibilità e di apertura alla possibilità di nuove interpretazioni o di nuove informazioni. È importante essere consapevoli del proprio frame e cercare di essere aperti alla possibilità di nuove interpretazioni e di nuove informazioni per meglio comprendere il mondo intorno a noi.

Storia dei frame: il loro ideatore e l’evoluzione del web

Il concetto di frame, ovvero la suddivisione di una pagina web in più parti, è stato introdotto negli anni ’90 dal programmatore Marc Andreessen, co-fondatore della Netscape Communications Corporation.

I frame sono stati sviluppati per consentire ai siti web di visualizzare contenuti da fonti diverse all’interno di un’unica pagina, creando una sorta di “cornice” intorno al contenuto principale.

Con l’avvento dei frame, i siti web sono diventati più interattivi e dinamici, permettendo agli utenti di navigare tra diverse sezioni di una pagina senza dover ricaricare l’intera pagina.

Tuttavia, l’uso eccessivo di frame può avere effetti negativi sulla navigazione e sulla user experience. I frame possono causare problemi di accessibilità, rendere difficile il bookmarking delle pagine e creare problemi di indicizzazione sui motori di ricerca.

Nonostante ciò, i frame continuano ad essere utilizzati in alcuni casi specifici, come ad esempio nell’ambito della pubblicità online, dove possono essere utilizzati per visualizzare banner pubblicitari all’interno di una pagina.

Esempi di frame chiusi sono quelli utilizzati per visualizzare video o immagini all’interno di una pagina web, o quelli utilizzati per mostrare le ultime notizie o risultati sportivi.

In ogni caso, è importante utilizzare i frame con cautela e valutare attentamente i loro effetti sulla navigazione e sull’esperienza dell’utente.